eleuterococco

Eleuterococco: il pronto soccorso prêt-à-porter per la stagione invernale

Lo sapete che l’ Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus), noto anche come ginseng siberiano, è un ottimo rimedio naturale per stimolare il nostro sistema immunitario?

Si sa, l’inverno è sinonimo di influenza e molti di noi, in questo periodo, rimangono a casa sotto le coperte e con il termometro in bocca, lamentandosi di soffrire di male alla testa, dolori alle ossa e forte stanchezza. I meno fortunati poi, hanno anche problemi al tratto gastro-intestinale, con nausea, vomito e diarrea.

La buona notizia è che proteggersi e uscirne vincenti si può! L’ Eleuterococco, infatti, è una vera manna nei giorni di grande freddo, dove la possibilità di ammalarsi è maggiore, perché è naturalmente ricco di principi attivi, quali polisaccaridi (zuccheri a lunga catena), fenoli (cumarine, lignani, acidi fenilpropanoici) ed eleuterosidi.

Eleuteroccocco: i benefici prêt-à-porter

Il ginseng siberiano è un rimedio antico come la cultura cinese e le sue proprietà terapeutiche sono ormai riconosciute anche in ambito scientifico.

Innanzitutto, l’ Eleuterococco è una pianta adattogena, ovvero è in grado di innalzare la resistenza fisica agli stress ambientali e l’efficienza generale del corpo, conferendo al nostro organismo una migliore capacità di adattamento.

Inoltre, grazie alla sua capacità di stimolare il sistema immunitario, previene l’insorgenza di influenza, sinusite, malattie da raffreddamento e malattie respiratorie, acute e croniche.

In caso di pesantezza e affaticamento, ci aiuta a recuperare rapidamente forza e vitalità. Perfetto, quindi, per combattere la stanchezza che accompagna e segue le malattie influenzali o infettive.

È un ottimo tonico, utile per contrastare stati di debolezza in genere (cambio di stagione, superlavoro, sovraccarico emotivo, ecc.) e aumentare la capacità di concentrazione. Utile anche per sostenere l’attività sportiva (particolarmente in caso di sport di resistenza) e migliorare le performance fisiche, per chi viaggia molto per lavoro e per chi ha la pressione bassa.

Terreno e oligoterapia: una cura in profondità

È noto sin dai tempi di Pol Henry e Max Tétau (ricercatori e fondatori della gemmoterapia) e, successivamente da Ménétrier (medico francese sostenitore della medicina funzionale e padre dell’oligoterapia, che il terreno di ciascuna persona (costituzione + diatesi), ci dà indicazioni sulla possibilità che quella stessa persona ha di andare incontro a determinati stati di malessere e/o malattie.

Va ricordato che la costituzione di ognuno è legata al patrimonio genetico, mentre la diatesi (predisposizione) è il risultato dello stile di vita e di fattori ereditari. Quando il nostro terreno individuale è sano, noi siamo in buona salute.

Quando, invece, è affaticato, ad esempio a causa di stress fisici ed emotivi, alimentazione sbagliata, sovraccarico di tossine, ecc., la nostra energia vitale si riduce e così anche la nostra capacità di resistere alle aggressioni esterne. Questo favorirà l’insorgere di malattie e stati di malessere.

Lavorare a livello preventivo sul proprio terreno individuale, è dunque un ottimo mezzo per fortificare l’organismo da un punto di vista psico-emotivo e fisico. Come? Con l’oligoterapia!

eleuterococco-estratto-secco

Eleuteroccocco e oligoterapia: accoppiata vincente

Gli oligoelementi costituiscono una terapia di terreno il cui fine è quello di migliorare le reazioni di difesa dell’organismo e riequilibrare tutti i metabolismi alterati. Utili anche in determinate forme morbose o patologiche.

L’ Eleuterococco (estratto secco, ES) associato alla combinazione Cu-Ao-Ag (rame-oro-argento), è certamente il rimedio più adatto per far fronte alla situazione influenzale.

Questi due rimedi naturali lavorano in sinergia e hanno la capacità di supportare durante gli stati influenzali, durante quelli post influenzali e in fase preventiva. Cu-Ao-Ag è, infatti, particolarmente consigliato per l’astenia psico-fisica, gli stati depressivi e le nevrosi. È certamente utile anche nei casi di reumatismo acuto, poliartrite e turbe tipiche dell’anziano.

A livello evolutivo, la combinazione Cu-Ao-Ag corrisponde alla diatesi dell’anziano, ovvero di una persona che vive in una condizione di anergia, perdita di vitalità, disinteresse per il presente ed è soggetto a gravi complicanze, quali infezioni microbatteriche e virali (otiti, sinusiti, dermatiti purulente, per citarne alcune).

Aiutiamoci con il selenio

Un altro oligoelemento utile da associare è il selenio. Questo minerale stimola il sistema immunitario, migliorando la risposta degli anticorpi; ha un’azione antimicotica, utile in tutte le malattie della pelle (acne seborroica compresa); è antiossidante, certamente utile per rallentare i processi di invecchiamento cellulare e migliora la fertilità, sia maschile sia femminile (associato, nello specifico, a zinco + rame + Lampone MG + Mirtillo MG nelle donne, a Quercia MG + Damiana ES, negli uomini).

Il consiglio del Naturopata

Perché scegliere come prodotto naturale l’estratto secco (ES) di Eleuterococco? Perché, non solo è facilmente reperibile (lo potete trovare in erboristeria), ma è l’unica pianta che apporta un beneficio a tutto tondo alla persona. Questo significa che i suoi principi attivi agiscono sul piano fisico, emotivo e psichico, riequilibrandoli, e sostengono il tutto seguendo la biochimica di ognuno di noi.

Essendo naturale al 100%, il nostro organismo riesce ad assorbirlo integralmente, a differenza di alcuni prodotti tanto pubblicizzati che troviamo in commercio, che sono in grado, apparentemente, di dare il giusto supporto ma, essendo di origine sintetica, vengono assorbiti dal nostro organismo solo in minima parte. Assumere questi prodotti significa, quindi, mantenere uno stato di costante carenza, rimanendo così in una condizione di malessere fisico e non solo. Meglio non rischiare.

Riferimenti e approfondimenti

DMCA.com Protection Status
Alessandra Piazza

Articolo di: Alessandra Piazza

Mi chiamo Alessandra, vivo a Milano e sono naturopata. Mi occupo della persona nella sua totalità e la natura, così...