Rompi le catene del dovere e inizia a credere in te stessa

La vita che desideri è solo a un passo da te

Forse ti sei già accorta che il modo in cui il mondo si comporta con te è solo una conseguenza di come tu scegli di pensare e agire.

  • Se ti ritrovi costantemente a dare agli altri senza prenderti cura di te, è tempo di stabilire nuovi confini per ritrovare leggerezza e piacere nelle tue giornate.
  • Se vuoi liberarti dal peso del mondo sulle spalle, è il momento di darti il permesso di dire “mi dispiace, ma adesso sono occupata”.
  • Se non vuoi più che tutti intorno a te ti succhino tempo ed energia, è ora di lasciar andare i “chissà cosa penseranno gli altri”.  
  • Se vuoi iniziare a dire qualche no e far rispettare i tuoi sentimenti, è tempo di definire qual è il tuo abbastanza

Tutto parte da una decisione. La decisione di rimetterti al centro della tua vita, di vivere la tua quotidianità secondo le tue condizioni, di riprenderti quello spazio che è sempre stato tuo per seguire i tuoi desideri. E lo puoi fare adesso. Subito.

Sei pronta a iniziare questo viaggio verso una nuova versione di te? 

Ciò che ti aspetta dall’altra parte ha del meraviglioso. Ecco il primo passo. 

Un esercizio di pochi minuti che ti aiuterà a sentirti più radicata, leggera e sicura di te, per espanderti e ritrovare dentro di te quel sostegno che ti cambierà la vita.

Ed è molto semplice.

12 minuti per te


Valeria Antonelli

Una meditazione guidata gratuita di 12 minuti che ti aiuterà a connetterti con l’energia di Madre Terra e accogliere il suo abbraccio e il suo sostegno.

  • Per sentirti più centrata e in potere di realizzare ciò che desideri
  • Per staccarti dalla mente che non ti fa intuire le cose con chiarezza e concentrarti su di te.
  • Per ancorarti al tuo centro attraverso il respiro e il corpo, portando più armonia ed equilibrio dentro di te.
  • Per alimentare il senso di fiducia in te stessa e il diritto di prendere il tuo spazio e occuparti di te.

In più, la puoi fare dove vuoi, ma la cosa più importante sai qual è?

  • Ti sarai data importanza. Avrai nutrito l’amore per te stessa. E questo contribuirà a farti sentire felice e soddisfatta di te. 

Scarica 12 minuti per te

Il feedback di chi l’ha già sperimentata

Conosco la strada, l’ho già percorsa…


Se ripenso a 10 anni fa… Ero esattamente nella situazione in cui ti trovi tu ora.

Facevo tutto per gli altri e poco o nulla per me stessa. Mi sentivo sempre in dovere di essere amorevole e disponibile con tutti. Non riuscivo a mettere paletti, facevo fatica a dire no, perché questo mi faceva sentire in difetto, egoista. Mi faceva sentire in colpa. Come se non stessi facendo ciò che dovevo fare.

Così, c’era sempre qualcosa di più importante e urgente a cui dare la priorità. E se non c’era lo facevo saltar fuori. Per poi arrivare a sera stanca morta, senza aver fatto nulla per me.

Eppure le cose le sapevo, ma poi all’atto pratico non riuscivo a far niente di diverso. Nonostante mi sentissi arrabbiata con il mondo, schiacciata da tutti quei pesi, sopraffatta dai sacrifici che continuavo a fare e dalle delusioni per tutto ciò che mi aspettavo di ricevere in cambio e che non era arrivato. E, giorno dopo giorno, mi stavo allontanando sempre di più da me stessa.

Ho dovuto perdere la salute per far cambiare le cose. Per rimettermi al centro della mia vita, prendere quegli spazi. E iniziare a fare le scelte che sentivo giuste per me, anziché quelle che gli altri si aspettavano da me.

Scarica 12 minuti per te

Ciao, sono Valeria Antonelli, ricercatrice dell’Essenza, curandera dell’Anima e coach professionista.

Aiuto le donne bloccate in una vita che non è quella che desiderano, a ritrovare fiducia in se stesse per fiorire e realizzare la propria missione dell’Anima.

Il mio desiderio è contribuire a creare un mondo dove le donne si non siano più costrette a essere compiacenti, a fare le brave bambine e occuparsi solo degli altri per non sentirsi invisibili. Un mondo dove si sentano libere di essere se stesse e di realizzare i propri sogni.

“Se non ti avessi incontrata chissà ora dove starei… in quale punto… Non ci sono abbastanza parole di gratitudine”.
Ornella