accordi, amore di sé, amore per se stessi

Sii impeccabile con la parola - Non prendere nulla in modo personale

I primi due accordi di chi sceglie l’amore di sé

Amore per se stessi, amore di sé. Se sei tu il primo a non amarti, chi lo farà?

Nel precedente articolo abbiamo visto come i condizionamenti, gli accordi sbagliati e le false credenze che governano la nostra vita e che, ahimé, sono ben radicate nella nostra mente, influenzano (in negativo) il nostro comportamento, impedendoci di essere liberi e felici. Ma, rompere questi vecchi accordi (che ci fanno vivere la vita come fosse un inferno) e adottarne di nuovi basati su rispetto e amore per se stessi è davvero possibile? Secondo Don Miguel Ruiz è certamente possibile. La parola d’ordine dovrà però essere “forza di volontà”.

Sì… più facile a dirsi che a farsi!

Gli accordi imprescindibili per sviluppare l’ amore di sé

Veniamo ai must degli accordi, ovvero gli accordi fondamentali che nel nostro nuovo armamentario di amore personale, di amore per se stessi, non possono proprio mancare. Consideriamoli alla stregua dei capi basic irrinunciabili (jeans, camicia bianca, tubino nero, décolleté) su cui costruire un guardaroba personale ma perfetto. Ecco i primi due.

Primo accordo – Sii impeccabile con la parola

Sembra semplice ma questo accordo è assolutamente difficile da mantenere. Eppure, che ci si creda o no, che lo si voglia o meno, le nostre parole creano davvero la nostra realtà e gli eventi della nostra vita.

La parola è il più potente strumento a disposizione degli esseri umani. […] A seconda di come la usate, la parola vi renderà liberi o schiavi. […] Il suo potere è così forte che una sola parola può cambiare una vita, o distruggere quella di milioni di persone.

Basta pensare a quello che è riuscito a fare Hitler il secolo scorso: con il solo potere della parola ha convinto migliaia di persone a commettere atroci violenze, fomentando le loro paure.

accordi, amore di sé, amore per se stessi
Usa parole d’ amore quando parli con te stesso

Essere impeccabile con la parola implica il non dire nulla che si possa ritorcere contro di noi. L’ amore di sé è anche questo ed è un punto molto importante. L’ amore per se stessi, infatti, richiede l’accettarsi per come si è, pregi e difetti inclusi. Sembra ovvio eppure non è così scontato. Il rifiuto di sé (anche inconsapevole) è molto comune. Se così non fosse non faremmo di tutto per apparire diversi da come in realtà siamo.

Ma perché vogliamo apparire diversi? Perché ci giudichiamo inadeguati. Così agiamo contro di noi anche a parole. Come? Insultandoci per esempio. A chi non è mai capitato di darsi del cretino o dell’idiota solo per aver “sbagliato” (secondo i nostri accordi naturalmente) qualcosa di poco conto?

Parliamo costantemente con noi stessi e la maggior parte delle volte ci diciamo cose di questo tipo: “Sono grasso, sono brutto. Sto invecchiando, perdo i capelli. Sono stupido, non capisco mai nulla, non sarò mai abbastanza bravo, non sarò mai perfetto.

Per non parlare di quando usiamo le parole per maledire, biasimare, incolpare, distruggere, diffondere i nostri veleni personali quali l’ira, l’odio, la gelosia, l’invidia nei confronti di altre persone. Anche in questo caso stiamo usando la parola contro di noi, perché la nostra azione produrrà una reazione dello stesso tipo.

L’ amore per se stessi esige innanzitutto rispetto

Se invece ci amiamo e ci rispettiamo, esprimeremo amore e rispetto anche nelle interazioni con gli altri. Useremo, quindi, la parola per creare armonia e serenità e non per fomentare contrasti e tensioni.

Questo significa essere impeccabile con la parola.

Ma prendere tale accordo è difficile perché abbiamo imparato a fare esattamente il contrario.

Le parole che gli altri dicono per ferirci non vanno accettate

Che cosa significa? Significa che se qualcuno dice qualcosa di poco carino contro di noi per ferirci, perché magari in quel momento ha le palle girate per motivi suoi che non c’entrano nulla con noi, quindi, per esempio, esprime un’opinione negativa del tipo “sei brutto”, “hai una brutta voce”, “sei una capra”, “sei poco intelligente”, ecc. ecc., è importante non prendere quell’affermazione per oro colato, non accettare quell’opinione, quell’accordo, così da bloccare subito il potere di quelle parole e rispedirle al mittente. Facciamo leva sulla nostra autostima e trasformiamola in amore di sé.

La mente umana è come un terreno fertile in cui sono piantati continuamente dei semi, sotto forma di opinioni, idee e concetti.

Se, invece, diamo seguito a quelle parole, a quell’opinione credendola vera, immediatamente la faremo diventare parte del nostro sistema di credenze, prendendo così un nuovo accordo con noi stessi. Questo però ci porterà a modificare il nostro comportamento, a reprimere le nostre emozioni, solo per poter essere finalmente accettati e amati (è così che si costruiscono le maschere sociali). Bene. E l’amore per noi stessi dov’è?

Amare se stessi significa anche preservarsi.

accordi, amore di sé, amore per se stessi
Amore per se stessi significa stare alla larga dai pettegolezzi

Il pettegolezzo è da considerarsi la forma peggiore in cui possiamo usare la parola. È puro veleno. È una via rapidissima per fare autogol e minare l’ amore di sé. La brutta notizia è che il pettegolezzo, purtroppo, è molto comune nella nostra società. Ci piace spettegolare su tutto, giudicare ed esprimere opinioni sugli altri, anche su persone che, a volte, neanche conosciamo. È normale. In fondo, abbiamo sempre fatto così.

Il pettegolezzo è diventato la forma principale di comunicazione nella nostra società. È diventato il modo che usiamo per sentirci vicini, perché vedere qualcuno che sta male come stiamo male noi ci fa sentire meglio.

Il punto è che noi siamo portati a credere al pettegolezzo oltre ogni ragionevole dubbio, anche quando questo non ha alcun fondamento. Spesso chi spettegola ha i suoi motivi per farlo, ma questo non significa che ciò che dice corrisponda a verità. Ciò che porta una persona a spettegolare su di un’altra potrebbe essere l’invidia, la vendetta per un torto subito, la ricerca di un sostegno al suo punto di vista o semplici supposizioni basate sulle sue paure e i suoi pregiudizi. Ma questo non ha niente a che fare con noi. Eppure ci facciamo influenzare dalle sue parole e iniziamo a vedere la persona “vittima” di pettegolezzo attraverso gli occhi di chi ha spettegolato.

Oppure, siamo noi stessi a fomentare il pettegolezzo. È chiaro che questo atteggiamento non può portare a nulla di buono. Perché la nostra opinione è soltanto un punto di vista (il nostro). Non è necessariamente vera o giusta. È frutto delle nostre convinzioni e del nostro ego.

Prendere l’impegno con noi stessi di essere impeccabili con la parola, libererà la nostra mente da tutto ciò che di negativo la può contaminare e romperà tutti i piccoli accordi che ci fanno soffrire, trasformando la paura in rispetto e amore di sé.

Secondo accordo – Non prendere nulla in modo personale

Questo secondo accordo deriva dal primo. Tendiamo a prendere sempre tutto in modo personale perché, di fatto, è così che ci viene insegnato fin da bambini. Ma prendere qualcosa che ci viene detto in modo personale significa credere che di sicuro sia riferito a noi. La verità però è un’altra.

Nulla di ciò che fanno gli altri è a causa nostra. Ciò che gli altri dicono e fanno è una proiezione della loro realtà. Se saremo immuni alle opinioni e alle azioni degli altri, non saremo vittime di un’infinita sofferenza. Anche quando una situazione sembra estremamente personale, anche quando gli altri ci insultano direttamente, ciò non ha nulla a che fare con noi.

accordi, amore di sé, amore per se stessi

Gli altri agiscono in base agli accordi che hanno preso con loro stessi. Agiscono in base alle loro emozioni, opinioni, convinzioni e film mentali. Il punto è che se noi prendiamo in modo personale ciò che dicono, se è qualcosa di brutto e cattivo, il loro “veleno” passerà a noi senza sforzo. Così facendo però, ingoieremo tutta la loro spazzatura emotiva. Insomma, permetteremo loro di agire come “vampiri energetici”.

Sono solo punti di vista

Quando prendiamo le cose personalmente ci sentiamo offesi e la reazione è quella di difendere le nostre convinzioni, creando conflitti. Abbiamo bisogno di avere ragione e di dimostrare che gli altri si sbagliano.

Ma sono solo punti di vista. Prendere le distanze dalle opinioni degli altri ci risparmierà tanta sofferenza gratuita, ci renderà immuni al loro “veleno emozionale” e al nostro bisogno di piacere ed essere accettati e riconosciuti a tutti i costi. Non avete idea del senso di libertà che mantenere questo accordo può regalare. Anche questo è amore di sé.

Ma l’ amore per se stessi ha bisogno ancora di due accordi. Quali? Ve li racconto la prossima settimana. Keep in touch!

Riferimenti e approfondimenti

DMCA.com Protection Status
Articolo pubblicato il 17 settembre 2018Categoria/e: Self Love amore Visualizzazioni: 4628Permalink: https://ww ... i-se/
Valeria Antonelli

Articolo di: Valeria Antonelli

Questa sono io... Entusiasta, estroversa, eclettica. Laureata in Scienze Biologiche, consulente di comunicazione, autrice del libro "Non avrai altro intestino...