mangiare uva fa bene

Uva: il must di stagione è anche diVino

Mangiare uva fa bene. Che sia bianca, nera o rosata, con semi o senza, fresca o essiccata, l’uva è un concentrato di virtù, rigenera il corpo, regala nuova energia e ci rende più belli.

Ma quali sono le proprietà dell’uva? È ricca di acqua, vitamine, sali minerali, fibra e proteine. È un’ottima fonte di zuccheri di pronto uso ed è utile nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. In più, favorisce la digestione, regolarizza l’intestino (è consigliata anche se si soffre di sindrome dell’intestino irritabile), purifica il fegato e aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso. Ottima quindi per una dieta detox!

Inoltre, la sua buccia è particolarmente ricca di resveratrolo e polifenoli. Questi, grazie al loro spiccato potere antiossidante, contrastano efficacemente la formazione dei radicali liberi, responsabili del deterioramento dei tessuti e dei danni al DNA. Il risultato? Un effetto antinfiammatorio e anti-age garantito!

Mangiare uva fa bene: largo all’ampeloterapia!

Mangiare uva fa bene. Lo dimostra la sempre maggior diffusione dell’ampeloterapia (ampelos, termine che deriva dal greco che significa vite), ovvero una terapia a base di uva che consiste nell’alimentarsi, per alcuni giorni, solo con questo dolce e succoso frutto autunnale (compreso di buccia e semi dove si concentrano molte delle proprietà dell’uva), meglio se proveniente da agricoltura biologica.

L’obiettivo? Depurare il nostro corpo dalle tossine, migliorare il nostro stato di salute e il nostro aspetto, rilassare la mente, ritemprare lo spirito, stimolare il buonumore e l’armonia interiore. Insomma, tutti i benefici dell’uva a nostra disposizione per una remise en forme in piena regola. La nostra energia vitale ringrazierà!

N.B. è consigliato consultare il proprio medico curante prima di iniziare l’ampeloterapia.

C’è poi chi all’uva preferisce di gran lunga il vino

… questo nettare sublime è semplicemente incapace di mentire, … il vino ti bisbiglierà in bocca sempre con completa e imperturbabile onestà ogni volta che ne berrai un sorso. Cit. Un’ottima annata

mangiare uva fa bene

Mangiare uva fa bene e i trattamenti al vino pure

Il vino, fuoco di Bacco, nettare divino, poesia della terra, efficace consolatore. E ancora, vino come alchimia, come ispiratore dei poeti, come simbolo del peccato, come liberatore da ogni freno inibitorio. Ma anche vino come medicina e come terapia.

In vino salus, recita un antico adagio latino.

Le proprietà idratanti e anti-aging riconosciute all’uva e ai vinaccioli hanno fatto sì che oggi, molti centri benessere o termali, propongano trattamenti estetici e terapie al vino. Così, scrub a base di bucce d’uva, massaggio al vino, bendaggio purificante a base di mosto d’uva, idromassaggio con estratti di vite rossa e molto altro ancora, diventano i protagonisti del nostro benessere. E allora benvenuta vinoterapia!

Vinoterapia, benessere diVino!

Nata in Francia all’inizio degli anni ‘90, nella zona di Bordeaux, ma ormai conosciuta e proposta in molte beauty farm e centri termali italiani, la vinoterapia è diventata un must per chi è alla ricerca di un trattamento che va oltre il detox e l’anti-age offerti dai polifenoli dell’uva. Mangiare uva fa bene ma dal vino possiamo avere di più.

Il vino eleva l’anima e i pensieri, e le inquietudini si allontanano dal cuore dell’uomo. Pindaro

E così, in questi centri dove Bacco è di casa, si possono effettuare vere e proprie immersioni di benessere nel vino, come ad esempio il bain barrique proposto da Les sources de Caudalie, un bagno caldo a base di vinaccia fresca e oli essenziali, che purificano la pelle regalandole un’incredibile morbidezza e soprattutto armonizzano il corpo, rilassano la mente e ubriacano lo spirito. Sì, perché di benessere ci si può anche ubriacare. Ça va sans dire!

DMCA.com Protection Status
Articolo pubblicato il 18 Novembre 2015Categoria/e: Belli di natura bianca nera Visualizzazioni: 1340Permalink: https://ww ... vino/
Valeria Antonelli

Articolo di: Valeria Antonelli

Sono Valeria Antonelli, biologa e autore del libro "Non avrai altro intestino all'infuori di me!", un manuale pratico per prendersi...